MODELLI NUMERICI


Nell’ambito delle tecnologie informatiche, associate agli studi atti a simulare i processi di modellistica in ambiente acquatico, la MarTech si avvarrà del costante supporto, in termini di software e collaborazione tecnica, della WL|delft hydraulics, società di consulenza e ricerca specializzata in studi con modelli fisici e numerici in tema di ingegneria idraulica ed ambientale.
Il sistema software Delft 3D, suddiviso in 4 moduli base, offre la possibilità di prevedere l’azione delle maree, venti, onde, del trasporto litoraneo di sedimenti, dell’evoluzione della morfologia delle zone costiere e delle batimetrie per un diverso numero di applicazioni nelle attività di monitoraggio e di controllo ambientale.
In particolare, i 4 moduli sono strutturati nel modo:


• FLOW – modello di idrodinamica, che risolve equazioni idrodinamiche tipo 2DH o 3D non-stazionarie per bassi fondali, basato su una griglia rettilinea o curvilinea ad elementi finiti. Gli effetti delle onde sui flussi are included through bottom friction and driving terms.


• WAVE – modello del moto ondoso, che simula la propagazione e la trasformazione di onde come variabili causali non correlate, random, short-crested, wind generated waves in coastal waters. Il modello computa l’evoluzione del moto ondoso su fondali di profondità variabile in funzione dei venti, correnti e del livello del mare.


• TRANSPORT – modello di trasporto, che risolve equazioni 3D per il trasporto dei sedimenti ed eventualmente inquinanti. Equilibrium concentrations are based on Bijker (1971), which includes wave effects, or recently the method of Soulsby-van Rijn (Soulsby, 1997). Recently added cross-shore transport terms using Bailard approach.


• MORPHOLOGY – modello di morfodinamica, che risolve le equazioni per initial and bottom update sediment balance computations utilizzando varie formule per il trasporto dei sedimenti (e.g. Engelund-Hansen, Ackers & With, Bijker, Van Rijn and Bailard).


Il pacchetto software Delft 3D, ad alta qualità grafica per la restituzione dei dati di Input ed Output, è stato utilizzato per un gran numero di progetti nel mondo, e viene continuamente testato ed aggiornato nei laboratori di ricerca della società olandese, con esperienza trentennale nello sviluppo e calibrazione su modello di software idraulici ed ambientali.
Nell’ambito dell’attività di ingegneria costiera, vengono impiegati i modelli matematici di simulazione ad elementi finiti Pharos e Unibest CL+, sempre sviluppati da WL|delft hydraulics, per studiare i processi di interazione onde-strutture e la conseguente evoluzione delle linee costiere.
Tali modelli sono stato validati utilizzando dati misurati in campo in zone molto diverse e sono attualmente impiegati in studi e progetti, ad alta valenza ambientale, realizzati in tutte le parti del mondo.
Per applicazioni particolari, tipo controllo della qualità delle acque, sono disponibili altri specifici moduli di Delft3D.